scuderia Il Paretaio

Perché tornarci e perché provarlo per la prima volta

Ci ha scritto il nostro amico Andrea per farci gli auguri dei nostri 28 anni. Lo ringraziamo per le sue bellissime parole e lo aspettiamo per condividere ancora altre esperienze con lui.

Sta per compiere 28 anni, ma l’entusiasmo e la freschezza con cui Il Paretaio ti accoglie è paragonabile a quello di chi ha appena iniziato una nuova avventura e vuole trasmettere tutta la sua passione e voglia di fare per coinvolgerti in un’esperienza bellissima e che spera si possa rinnovare per molti altri anni. Cristina e Gianni sono stati bravissimi nel rendere tutto questo possibile e forse lo stare sempre “en plein air” estate, autunno, inverno e primavera li ha aiutati a conservare e a far trovare all’ospite sempre qualcosa di nuovo a Il Paretaio.

Andrea al Paretaio

Ciò che non cambia, e anzi si rinnova, è lo sfrenato amore per i bellissimi e curatissimi cavalli – vero punto di forza – e l’attenzione con cui vengono “coccolati”. Tutto lo staff, molto preparato e attento, è sempre disponibile alle esigenze degli ospiti siano essi cavalieri che non. Per i cavalieri è da sottolineare come in questo centro si insegnino i fondamentali della monta classica, indispensabili anche per i saltatori (e ora con Pietro vi potrà succedere di riuscire a superare con maggior facilità anche i vostri “ostacoli”…), la leggerezza, il sentirsi parte del binomio cavallo-cavaliere e il rispetto per questi meravigliosi animali capaci di regalarci così tanto. I non-cavalieri, invece, possono trovare la base per escursioni nelle località di maggior pregio artistico in Italia (Firenze, Siena, San Gimignano, Volterra ecc.) e, una volta ritornati in quest’angolo di mondo incantato e magico, un posto speciale fatto di tranquillità, relax in piscina, buona compagnia e, fondamentale, ottima cucina, il tocco finale per prenderti alla gola e non volerti più far andar via… o per lo meno farti ritornare.

Lascia un commento